Il cammino cristiano




Gli avvenimenti futuri secondo la Sacra Scrittura

da "L'Apocalisse", di E. Donges

 

Oggi vediamo, in modo più chiaro che mai, che la fine di ogni cosa è vicina; ma il tempo della grazia dura ancora e i giudizi della fine non sono ancora cominciati. Le grandi afflizioni che abbiamo attraversato e che attraversiamo ancora sono le ombre che ci annunciano l'avvicinarsi a grandi passi del "giorno del Signore". Nello stesso tempo, sono degli appelli all'umanità perché sfugga all'ira che ha da venire. La Chiesa, la Sposa di Cristo, è ancora sulla terra e lo Spirito Santo è in mezzo a lei. Questo periodo appartiene dunque alla seconda parte dell'Apocalisse e corrisponde alle cose "che sono" (Apocalisse 1:19).

Quella che segue è una veduta d'insieme sullo svolgimento degli avvenimenti futuri come li vediamo nelle profezie della Parola di Dio.

1. - Abbiamo il privilegio di attendere il ritorno del Signore giorno per giorno. Egli risusciterà allora i santi che si sono addormentati in Lui, rapirà con loro i viventi sulle nuvole per incontrarlo nell'aria: Giov. 14:3; 1 Cor. 15:23-51-52; Fil. 3:20-21; 1 Tess. 4:16-17; e ancora Matt. 25:1-13; Giov. 11:25-26.

2. - I Giudei rientrati in Palestina, però senza fede, ricostruiranno il tempio e riprenderanno i loro riti religiosi: Daniele 9:27.

3. - L'Impero Romano si ristabilirà sotto la forma di una unione di dieci stati governati da un capo unico; esso farà alleanza con la nazione giudaica: Dan. 2:40-43; 7:7-8; Apoc. 13:1-4; 17:3-7-8-10-13; Dan. 9:27.

4. - La malvagità della cristianità professante giungerà al colmo dopo che "quel che lo ritiene" e "chi lo ritiene" - cioè la Chiesa di Dio e lo Spirito Santo - saranno tolti (2 Tess. 2:6-7). La falsa chiesa, Babilonia la grande, sarà dapprima molto stimata dall'Impero Romano, ma in seguito verrà distrutta dallo stesso: Apoc. 3:16; 17:1-6-16.

5. - Satana sarà precipitato dal cielo; la sua attività si svolgerà solo sulla terra: Apoc. 12:7-12.

6. - Satana dà una grande potenza "alla bestia" (cioè al capo dell'Impero Romano) e la spinge ad una rivolta aperta contro Dio. I credenti, sia Giudei che delle nazioni, che si convertiranno dopo il rapimento della Chiesa, dovranno subire grandi persecuzioni. Questo stato di cose durerà tre anni e mezzo, o 42 mesi: Dan. 7:19-25; Apoc. 13:1-10.

7. - Il falso profeta, che sarà stato ricevuto dai Giudei come loro Messia, si rivelerà ben presto come "l'uomo del peccato" e diventerà il conduttore di coloro, sia Giudei che Gentili, che s'innalzeranno contro Dio: Dan. 11:36-39; Zacc. 11:15-17; Giov. 5:43; 2 Tess. 2:3-4; 1 Giov. 2:18-22; 4:2-3; Apoc. 13:11-18.
Il servizio giudaico dei sacrifici a Gerusalemme verrà abolito dall'anticristo, e Satana, il capo dell'Impero Romano e l'anticristo saranno adorati come divinità: Dan. 9:27; Matteo 24:15-24; 2 Tess. 2:4; Apoc. 13:4-14-18.

8. - Durante la grande tribolazione Iddio avrà una testimonianza sulla terra resagli da un residuo fedele giudeo. Molti testimoni saranno fatti morire, altri invece rimarranno viventi: Dan. 12:1; Apoc. 11:3-8; 12:13-17; 7:1-4-9-10-13-14; 14:1-5; Matt. 24:9-14; Ger. 30:7-20.

9. - Il "re del settentrione" o "l'assiro" (probabilmente la Russia) farà guerra contro l'anticristo e agirà come flagello di Dio contro l'Israele idolatra: Is. 10:5-6; 28:14-15-17-18; Dan. 11-40; 8:23-24; 9:27; Apoc. 9:13-21; 16:12; Zacc. 14:1-2; vedere anche Gioele 2:1-11.

10. - Al grido del residuo fedele d'Israele, il Signore Gesù scenderà dal cielo per il giudizio, in mezzo ai suoi santi, che aveva rapito presso di sé già prima. Con questo atto prenderanno fine il falso profeta, "la bestia", e tutte le potenze occidentali: Is. 11:1-4; 63:15; 64:1-3; Dan. 2:34-35-44-45; 7:9-11-26-27; Matt. 24:27-37-39; 2 Tess. 1:6-10; 2:8; Giuda 14-15; Apoc. 19:11-16-19-21.
L' "Assiro", che combatte contro Gerusalemme per distruggerla, sarà pure giudicato dal Signore, che combatte per il suo popolo che è sulla terra: Is. 10:12-16-24-28-34; 14:24-25; 31:4-9; Dan. 8:25; 11:44-45; Michea 5:1-9; Zacc. 14:3-5.
Anche Moab e Edom e gli altri popoli orientali verranno giudicati dal Signore nuovamente in relazione con Giuda; poiché la tribù di Giuda si è ravveduta ed è stata ristorata: Is. 11:14-15; 34; 53:4-6; Zacc. 10; 12:6-9-10; 13:6; Matt. 25:32-46. Le dieci tribù ritorneranno nel loro paese, così tutto Israele sarà riunito sotto lo scettro di Davide: Ezech. 37:1-24; Rom. 11:26-27; Matt. 24:31; Is. 11:11-13; 27:13; Ezech. 20:34; 36:24. Gog cadrà e sarà giudicato in Palestina: Ezech. 38 e 39.

11. - Quando Cristo che, come Davide, ha regnato all'inizio in mezzo ai suoi nemici (Sal. 45:3-5; 110:1-2), avrà vinto tutti i nemici, darà inizio al Regno di pace, presentato in figura dal regno di Salomone: Sal. 45:6-9.
Satana è legato e la creazione è liberata dalla maledizione. Cristo, a cui sono sottomesse tutte le cose celesti e terrestri, regna quaggiù durante mille anni. La Chiesa e tutti i santi celesti regneranno con Lui avvolti di una gloria celeste, mentre, sulla terra, Israele e le nazioni saranno benedette sotto di Lui in un tempo di benessere, di pace e di giustizia: Rom. 8:21-22; Is. 2:4; 11:6-9; Hab. 2:14; Zacc. 14:9; Apoc. 20:1-6; Sal. 72:8-17; Is. 25:6-8; Ger. 23:5-8; Efes. 1:10-20-22.

12. - Alla fine del millennio Satana sarà sciolto dalla sua prigione per poco tempo e riuscirà a sedurre le nazioni che si rivolteranno contro il popolo di Dio sulla terra e contro Gerusalemme. Però del fuoco scenderà dal cielo e le distruggerà; e Satana sarà precipitato nello stagno di fuoco: Apoc. 20:7-10.

13. - Quindi avrà luogo la seconda risurrezione e il giudizio dei morti: Apoc. 20:11-15; Giov. 5:22-29.

14. - Il Signore Gesù rimette il suo Regno e la sua potestà nelle mani del suo Dio e Padre (i nuovi cieli e la nuova terra appaiono), "affinché Dio sia tutto in tutti": 1 Cor. 15:24-28; 2 Pietro 3:13; Apoc. 21:1-5.


Si vedano anche:
  • Le sette lettere dell'Apocalisse
  • Spiegazione dei concetti principali dell'Apocalisse (link)
  • Studi biblici sull'Apocalisse e altri libri della Bibbia (link)


  • I documenti presenti su questo sito possono essere fatti circolare liberamente, purché inalterati e senza ricarichi. Tutti i documenti sono distribuiti come freeware e restano di proprietà dei loro rispettivi autori.